Luca Giardini

l.giardini@conservatoriomaderna-cesena.it

Luca Giardini compie gli studi di violino moderno a Milano e a Lugano con Carlo Chiarappa per poi intraprendere un percorso di approfondimento sulla prassi esecutiva storica del repertorio violinistico dei secoli XVII–XIX, studiando con specialisti quali: Catherine Mackintosh, Monica Huggett, Nicolette Moonen e PeterHanson a Londra e Anton Steck a Trossingen. Dal 1998, dopo aver collaborato con alcune delle più importanti orchestre cameristiche e sinfoniche milanesi, comincia un’ininterrotta collaborazione con il circuito “early music” europeo, che lo porta ad esibirsi nelle grandi sale da concerto di tutto il mondo. Ad oggi vanta numerose collaborazioni in Italia e all’estero con ensembles di rilievo, quali: Europa Galante, Accademia Bizantina, Il Giardino Armonico, Complesso Barocco, Ensemble Zefiro, Modo Antiquo, Ensemble Concerto, Il Rossignolo, Aglaia, la Venexiana, I Barocchisti, The Orchestra of the Age of Enlightenement, The Bach Ensemble, Al Ayre Espanol, Ensemble Matheus, La Cetra-Basel, Marini Consort-Innsbruck, Divino Sospiro. Suona con concertatori e solisti di chiara fama: Simon Rattle, Frans Brüggen, Philippe Herreweghe, Cecilia Bartoli, Ian Bostridge, Giuliano Carmignola. Ha preso parte alla realizzazione di più di settanta CDs per le più visibili case discografiche, tra cui: Philips, Decca, Emi, Emi-Virgin, Harmonia Mundi, L’OiseauLyre, Naxos, Brilliant classics, Naive e ha registrato per la maggior parte delle emittenti radiofoniche e televisive europee, americane ed asiatiche. Compare regolarmente in progetti audio-video e registrazioni DVD. Ha partecipato ad importanti riscoperte discografiche del repertorio Sei-Settecentesco ricevendo pieni consensi dalla critica quali: Grammy Award, Diapason d’Or, Choc dela Musique, 10 Repertoire, Premio Fondazione Cini–Venezia, Premio Abbiati. Dall’anno accademico 2008/2009 è docente di Violino Barocco presso il Conservatorio “Bruno Maderna” di Cesena.

X