Paolo Chiavacci

paolochiavaccios@gmail.com

Paolo Chiavacci è nato a Firenze; ha studiato violino al Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze dove si è diplomato con il massimo dei voti. Suoi insegnanti sono stati Sandro Materassi per il violino e Franco Rossi per la musica da camera; ha poi studiato con R. Zanettovich, S. Gheorghiu e A. Stern. E’ stato allievo del Quartetto di Tokyo all’Università di Yale negli Stati Uniti e del Quartetto Borodin. E’ primo violino e membro fondatore del Quartetto Fonè; in questa formazione ha vinto nel 1989 il primo premio al Concorso internazionale “G.B. Viotti” di Vercelli; nel dicembre 91 ha ottenuto il secondo premio al Concorso internazionale per quartetto d’archi “D. Shostakovich” a San Pietroburgo e il premio speciale per la migliore esecuzione dei quartetti di Beeethoven e Sciostakovic; ha tenuto concerti per le maggiori istituzioni concertistiche in Italia (fra le altre Milano La Scala, e Società del Quartetto, Roma S. Cecilia e IUC, Venezia La Fenice, Ravenna Festival, Firenze Amici della Musica, Napoli “A. Scarlatti”) e all’estero: in Svizzera, Austria, Germania, Israele, Francia, Spagna, Grecia, Stati Uniti, Canada e Giappone. Ha effettuato registrazioni per la RAI, l’ORF e la Rete televisiva canadese; ha realizzato CD per la ARK e la Ermitage: fra questi il Quintetto di Schubert eseguito in collaborazione con Franco Rossi e il sestetto “Souvenir de Florence” di Tschaikovskij con Sadao Harada violoncellista del Quartetto di Tokyo e Harald Schoneweg violista del Quartetto Cherubini. E’ insegnante di musica da camera presso il Conservatorio “B. Maderna” di Cesena; ha tenuti corsi di perfezionamento in Italia e masterclasses in Giappone (Osaka, Tokyo, Fukuoka); è stato assistente del Quartetto di Tokyo all’Università di Yale in Connecticut (USA), dove il Quartetto Fonè è stato per quattro anni Quartet in Residence. Collabora con diverse orchestre in qualità di spalla e solista (Orchestra regionale toscana, Camerata strumentale di Prato, Orchestra Città di Ferrara, Orchestra Promusica Toscana, Orchestra Maderna di Forlì, Orchestra d’archi Italiana di Mario Brunello). Si esibisce regolarmente in duo con Piernarciso Masi; ha collaborato più volte con Mario Brunello, Andrea Lucchesini, Alexander Lonquich, Pietro De Maria, Enrico Dindo, Danilo Rossi, Dino Asciolla, Anthony Pay, Hans Joerg Schellenberger, Peter Lukas Graf, ed altri.

X